Credito d’imposta per liberarsi dell’amianto

19 Gen 2016

Il credito d’imposta legato allo smaltimento dell’amianto è sicuramente un incentivo importante per promuovere ambienti di lavoro più sani e più sicuri.

Il problema della rimozione delle coperture in amianto, soprattutto di capannoni e stalle, si trascina da troppi anni ormai a causa dei costi di smaltimento e della carenza di siti di stoccaggio che comportano ripercussioni ambientali e sociali sull’ambiente circostante. Il costo dello smaltimento può essere calmierato con incentivi o azioni fiscali che vegnono incontro al proprietario nell’azione di bonifica sul proprio sito produttivo. Ed è proprio su questa leva che il Governo sta lavorando: l’emendamento al Collegato Ambiente, approvato dalla Commissione Ambiente del Senato nel mese di ottobre 2015, stanzia 5,536 milioni di euro per il 2015 e 6,018 milioni per ciascuno degli anni 2016 e 2017, al fine di finanziare il credito d’imposta sullo smaltimento dell’amianto.

COME AGISCE L’INCENTIVO PER LA RIMOZIONE DELL’AMIANTO?

Trattandosi di credito di imposta, il titolare dell’intervento matura un credito nei confronti dell’Erario. Tale somma può essere destinata a compensare i debiti o a diminuire le imposte dovute.

Il titolare di reddito d’impresa che dovesse effettuare un intervento di bonifica sulle strutture produttive di importo superiore ai 20.000 Euro matura un credito pari al 50% della spesa sostenuta, ripartito in tre quote annuali di pari importo. La prima sarà spendibile dal 1° gennaio del periodo d’imposta successivo alla realizzazione dei lavori, cioè dal 2017, e le successive nel 2018 e 2019.

Il credito di imposta non concorrerà alla formazione del reddito né della base imponibile Irap.

Per poter accedere al credito d’imposta è necessario compilare il modello F24 online dedicato, mentre le istruzioni operative saranno pubblicate in un decreto ad hoc del Ministero dell’Ambiente.

LE SOLUZIONI COSTRUTTIVE POST-BONIFICA DALL’AMIANTO

Alla rimozione dell’amianto si accompagna l’impiego di tecnologie efficienti per realizzare una nuova coperturaI pannelli sandwich (metallo-isolante-metallo) sono una valida soluzione grazie alla loro capacità isolantedurata nel tempo eleggerezza. Il risultato finale è un ambiente più sicuro ed energeticamente efficiente, con costi energetici ridotti per l’azienda e abbattimento del rischio di insorgenza di patologie gravissime provocate dall’absesto.

Rimani aggiornato su tutte le novità Isopan

Iscriviti alla newsletter

ITA © 2016 Manni Group S.p.A | Partita IVA 00286420609

Privacy Policy