Energia e ambiente

Declare è l’etichetta creata dall’International Living Future Institute (ILFI) e la Living Future Europe Initiative (LFEI) che certifica la sicurezza dei materiali utilizzati nei prodotti per il mercato europeo delle costruzioni.

Ogni prodotto che porta l’etichetta Declare dichiara che al suo interno non sono presenti “ingredienti” che rientrano della Red List, ovvero l’elenco de i materiali più pericolosi dell’industria delle costruzioni.

Sostenibilità ambientale, benessere sociale, salute, istruzione, gestione dei rifiuti e sicurezza: sono questi i criteri che hanno consentito a Savona di essere insignita del titolo di prima città europea certificata con il Protocollo LEED for Cities.

Rivisti al rialzo gli accordi europei sulla green energy: la speranza è quella di arrivare entro il 2030 al 35%. Nel frattempo Manni Group ha ridotto le emissioni delle proprie aziende italiane nel solo 2017 del 31% con l’acquisto di energia verde.

Adottato il 20 novembre 2015, il Programma Nazionale di Sviluppo Rurale della Commissione Europea punta l’attenzione principalmente sui rischi aziendali, sulla salvaguardia della biodiversità animale e sull’efficienza nell’utilizzo delle risorse idriche. In questo modo saranno novantamila le aziende agricole che beneficeranno di questi aiuti, finalizzati all’attivazione di strumenti di gestione dei rischi, trecentonovantacinquemila gli ettari di terreno che subiranno interventi di efficientamento idrico e trentanove le razze bovine che saranno tutelate in ottica di tutela della biodiversità.

Grazie ai telegiornali ed ai mezzi di comunicazione, la maggior parte di noi ha sentito nominare almeno una volta la parola PM10, meglio definita comeparticolato atmosferico (PM10 e PM2,5, a seconda della dimensione delle polveri , se inferiore a 10 micrometri o a 2,5 micrometri).

Queste polveri sottili assieme all’ozono e al biossido di azoto sono alcuni degli agenti inquinanti più noti presenti nell’aria che quotidianamente respiriamo. Purtroppo non solo possono compromettere la nostra salute ma anche quella degli edifici in cui viviamo alterandone l’aspetto estetico.

Quando si parla di energie rinnovabili è facile pensare ai pannelli fotovoltaici o alle pale eoliche, difficilmente si pensa ai generatori piezoelettrici di 4° generazione. L’energia piezoelettrica è tra le fonti meno note al pubblico ma si sta dimostrando molto interessante in settori quali viabilità ed intrattenimento.

Isopan S.p.A. | Partita IVA 00286420609 | Codice Fiscale 02528470152
ITA © 2016 Manni Group S.p.A. | Partita IVA 02960130231

Privacy Policy